16 dicembre 2010

CSI: I BOOSTERS DOMANO GP AUTO PER UN TEMPO MA POI CEDONO ALLA DISTANZA 62-54

I Boosters conducono le danze per oltre un tempo, ma GP Auto emerge nella ripresa con un terzo quarto di grande pressione difensiva e precisione offensiva e ribalta il match, controllando nel finale contro degli esausti "ospiti".
Inizio coi fuochi d'artificio per i vedanesi (in trasferta pur giocando sul campo di casa). 4 punti di Ros e una tripla di Ale mandano alle stelle l'entusiasmo dei Boosters che azzannano gli avversari anche in difesa e guadagnano subito 5-6 punti di vantaggio. Non appena le percentuali iniziano a calare, però, i varesini si rifanno sotto ed al primo riposo il punteggio è tornato in equilibrio: 15-15.
Nel secondo quarto, però, gli uomini di coach Bonetti ricominciano a macinare gioco e grazie anche ai punti sottocanestro di Mingo e Pelle si rimettono avanti nel punteggio. GP Auto è forzata dalla difesa vedanese a molti errori e chiude il periodo con soli 8 punti a referto per il 23-30 dell'intervallo.
Alla ripresa delle ostilità, però, scende in campo una versione ben diversa dei varesini. Estremamente aggressivi (d'altronde il metro arbitrale lo consente), con una difesa allungata ben oltre la metà campo e soprattutto micidiali in attacco. Approfittando di un leggero calo fisico degli ospiti e colpendo sia da sotto canestro che dalla media e lunga distanza GP Auto ribalta l'inerzia della partita ed il risultato a tabellone che dopo 30 minuti dice 44-42.
I Boosters cercano di rimanere aggrappati al match, ma vedono allontanarsi inesorabilmente nel punteggio gli avversari e quando anche un antisportivo viene sprecato (0/2 ai liberi e palla persa sul possesso sucessivo) la partita sembra chiusa. 5 punti in fila di Enzo riaccendono brevemente le speranze ma il canestro dei varesini e l'errore successivo di Ale chiudono definitivamente il discorso. Finisce 62-54.

Ora un mesetto di pausa in occasione delle feste natalizie. Prossimo impegno domenica 16/1 in casa contro l'AC Real di Busto Arsizio.
G.P. Auto Varese - Aurora Boosters Vedano 62-54 (15-15; 8-15; 21-12; 18-12)
Tabellino: Ale 13, Mingo 9, Pelle 8, Ros 7, Daw 5, 'Zo 4, Enzo 5, Alessandro 2, Luca 1, Roby n.e., Demian n.e.

13 dicembre 2010

CSI: CON QUALCHE BRIVIDO FINALE I BOOSTERS BATTONO BREBBIA 56-54

Risollevano la testa dopo 2 sconfitte consecutive i Boosters che rischiano più del dovuto anche contro Eurobasket in una partita che si era raddrizzata nella ripresa dopo un primo tempo un po' in affanno.
Inizio equilibrato con gli attacchi che, a parte qualche giro a vuoto, producono discretamente. E' la difesa dei padroni di casa che latita, concedendo anche facili contropiedi agli uomini di Brebbia che ringraziano e chiudono il primo quarto avanti di una lunghezza: 15-16.
Stesso copione difensivo nella seconda frazione. Da contraltare, però, c'è un attacco che improvvisamente si blocca non riuscendo più ad arrivare al ferro o servire i lunghi e si accontenta di conclusioni da fuori che entrano col contagocce. Eurobasket, quindi, senza particolari sforzi allunga e arriva all'intervallo sul 23-30.
La reazione d'orgoglio dei Boosters, però, non si fa attendere. Coach Bonetti allunga la difesa a tutto campo ed i risultati non tardano ad arrivare. Ros è una furia e fa ammattire i play ospiti, ma è tutta la squadra a difendere con grinta e rimarginare il divario. Dopo 30 minuti il tabellone dice 44-43.
Ancora Ros ed una tripla di Ale allargano il divario sul +5, ma qui i Boosters si fermano. In attacco i padroni di casa iniziano a giocare col cronometro (ma manca ancora molto alla fine) e a cercare soluzioni individuali che non sempre vanno a buon fine. In questo modo vanificano quanto di buono producono in difesa ed Eurobasket, punto su punto, risale firmando il sorpasso sul 53-54 quando manca 1'30" alla fine. La caparbietà offensiva dei vedanesi consegna però a Max il facile appoggio del +1 ed un'altra aggressiva difesa consente il recupero che manda in lunetta lo stesso Max con poco più di 1 secondo da giocare. Il tiratore sbaglia però il primo libero facendo venire i brividi ai padroni di casa, ma insacca il secondo. Brebbia non ha più time-out e la "preghiera" da oltre metà campo è corta. Vincono i Boosters 56-54.
Aurora Boosters Vedano - Eurobasket Brebbia 56-54 (15-16; 8-14; 21-13; 12-11)
Tabellino: Mingo 16, Ale 15, Ros 12, Max 7, Daw 3, 'Zo 3, Enzo, Roby, Fabio, Alessandro, Luca n.e., Demian n.e.

6 dicembre 2010

#16

NOME: Fulvio
COGNOME: Boschetti

SOPRANNOME: Bosch

ALTEZZA: m
PESO: kg
DATA DI NASCITA: 28/06/1973
LUOGO DI NASCITA: Tradate

RUOLO: centro
NUMERO MAGLIA: 16

STATISTICHE STAGIONI PRECEDENTI:
ANNATA TORNEO GIOCATE TOTALE MEDIA PUNTI
2010/11 CSI 2 3 0,7
2011 FIP 1DM 2 1 0,5

#12

NOME: Roberto
COGNOME: Beati 

SOPRANNOME: Roby 

ALTEZZA: m
PESO: kg
DATA DI NASCITA: 23/06/1967
LUOGO DI NASCITA: Tradate

RUOLO: playmaker
NUMERO MAGLIA: 12

STATISTICHE STAGIONI PRECEDENTI:
ANNATA TORNEO GIOCATE TOTALE MEDIA PUNTI
2010/11 CSI 23 28 4,6
2011 FIP 1DM 14 18 4,1
2011 UISP 8 11 2,4
2011/12 FIP 1DM 13 22 3,2
2012/13 FIP 1DM 16 22 4,2

CSI: ANCORA UNA BATTUTA D'ARRESTO. LA LINK.IT PASSA 73-68 DTS

I Boosters gettano alle ortiche un altro scontro diretto facendosi rimontare nelle battute finali e cedendo dopo un supplementare ad una diretta rivale per la salvezza.
L'avvio di gara è estremamente equilibrato. I vedanesi sbagliano molto in attacco (ancora una pessima serata ai liberi: 8/26 contro il 22/26 degli avversari), ma con una difesa caparbia non lasciano molto spazio agli ospiti ed a fine primo quarto il punteggio è fermo sull'11 pari.
Nel secondo parziale i padroni di casa spingono sull'accelleratore e riuscendo a trovare anche qualche contropiede allungano decisamente nel punteggio per farsi poi rosicchiare qualche punto prima dell'intervallo lungo dove il tabellone recita 29-25.
Polveri un po' bagnate in avvio di ripresa, ma 5 punti consecutivi di Ros rilanciano l'allungo dei Boosters, subito anestetizzato dalla Link It che con la tripla a fil di sirena spegne un po' l'entusiasmo dei vedanesi. Si va all'ultimo miniriposo sul 42-39.
Due triple ('Zo e Roby) in avvio di ripresa sembrano rimettere la partita sui binari giusti, con i padroni di casa che arrivano sul +8 a circa 3 minuti dalla fine. Ma qui emerge tutta l'esperienza dei varesini che, approfittando di un attacco vedanese ormai un po' disunito, agguantano il pareggio dalla lunetta. L'errore a fil di sirena di Ale costringe al primo supplementare della stagione: 61-61.
L'inerzia della partita è però decisamente cambiata. Con 4 penetrazioni consecutive la Link It spezza l'equilibrio del match. Gli errori dalla lunetta condannano i Boosters e consegnano i 2 punti agli ospiti lasciando ai vedanesi l'unica (magra) consolazione di aver almeno smosso la classifica grazie all'assurdo regolamento CSI. Finisce 68-73.
A margine una nota sull'arbitro. Dopo le (pesanti) critiche della settimana scorsa buona (a tratti ottima) direzione di Carabelli, che quando evita le manie di protagonismo si dimostra un buon fischietto. Quel che è giusto è giusto.
Aurora Boosters Vedano - Alfa Basket Link It Varese 68-73 dts (11-11; 18-14; 13-14; 19-22; 7-12)
Tabellino: Ros 19, Mingo 16, Ale 15, Pelle 6, Daw 4, 'Zo 3, Roby 3, Fabio 2, Fulvio, Alessandro, Luca n.e., Demian n.e.

28 novembre 2010

CSI: PGS (E ALTRO) GIOCANO UN BRUTTO SCHERZO AI BOOSTERS

I Boosters gettano alle ortiche due fondamentali punti-salvezza sprecando nel finale una doppia cifra di vantaggio agguantata nel terzo quarto e a causa della "cronica" mano quadrata ai liberi escono sconfitti dal PalaFerrini.
Inizio da polveri bagnate per entrambe le squadre che dopo quasi 4 minuti sono ancora inchiodate sul 2-2. Vedano però è più lucida e rapida a riprendersi dall'impasse e, una volta aggiustata la mira in attacco, doppia gli avversari per il 7-14 con cui si chiude la prima frazione.
Gli ospiti provano la fuga in avvio di secondo quarto, ma il passaggio a uomo della difesa bustocca consente al PGS di non capitolare ed arrivare all'intervallo mantendo il -7 sul 20-27.
I Boosters ripartono in modo letargico, ma quando cambiano marcia ecco arrivare la doppia cifra di vantaggio. Nel momento in cui bisogna solo gestire la partita e proseguire col lavoro fin lì svolto, però, gli uomini di coach Bonetti si bloccano. Un minibreak del PGS accorcia il divario ed all'ultima pausa il tabellone dice 39-41.
L'inerzia della gara è decisamente cambiata, ma un ultimo colpo di coda mantiene i Boosters avanti fino a circa 3 minuti dalla conclusione. Vista la "verve" arbitrale, la gara si decide ai tiri liberi. Gli ultimi 15 (!!!) punti del PGS infatti arrivano dalla linea della carità (27/31 per i padroni di casa) dove, viceversa, i vedanesi sbagliano in continuazione (13/29 in totale). Finisce 62-54.

A margine una considerazione del tutto personale (quindi condivisibile o meno). A mio parere l'arbitro migliore è quello che "non si vede". Non nel senso che non fischia, ma che evita manie di protagonismo, fischi assurdi, continue interruzioni di gioco intimidendo ed affibbiando tecnici spesso anche a casaccio solo per "far vedere chi comanda". Caro Carabelli, non inteno assolutamente dire che la gara ce l'ha fatta perdere Lei, perchè la nostra squallida media ai liberi è lì a dimostrare il contrario, ma a fine partita non mi può raccontare che "sono i giocatori che si devono adeguare al mio metro arbitrale" perchè è esattamente il contrario. Una partita tra 2 squadre "amiche" e che si era messa su binari di assoluta tranquillità, è stata "incattivita" dalla Sua solita voglia di essere al centro dell'attenzione. Ed evidentemente il fatto che noi non Le siamo particolarmente simpatici è evidenziata dall'infinitesima percentuale di vittorie che abbiamo quando Lei ci arbitra.
Luca Mauri (capitano a cui Lei ha affibbiato il primo tecnico in 15 anni di carriera per aver allargato le braccia e NON aver aperto bocca per un fallo non fischiato)

PGS Primavera Busto Arsizio - Aurora Boosters Vedano 62-54 (7-14; 13-13; 19-14; 23-13)Tabellino: Mingo 17, Ale 14, Daw 8, Roby 6, Max 4, Fabio 3, Lange 2, Alessandro, Luca, Demian n.e.

22 novembre 2010

CSI: I BOOSTERS TORNANO ALLA VITTORIA CONTRO SOLBIATE 59-45

Al PalaBoosters è di scena il primo scontro diretto in ottica-salvezza ed i Boosters risolvono nella ripresa una gara che li aveva visti in difficoltà nei primi 10 minuti.
Coach Bonetti parte con la solita difesa a uomo e nonostante qualche errore di troppo in fase offensiva sono i vedanesi a fare la partita. La gara non è bellissima e quando l'attacco dei Boosters si inceppa negli ultimi minuti della prima frazione, Solbiate è brava ad approfittarne e chiudere avanti sul 14-15 al 10'.
I troppi rimbalzi offensivi concessi agli ospiti non consentono ai padroni di casa di impossessarsi del match e Solbiate all'intervallo allunga sul 24-27.
Un 2+1 di Mingo in avvio di ripresa impatta subito il punteggio e la difesa a zona blocca l'attacco degli ospiti. Dall'altra parte, però, 5 possessi gettati alle ortiche non schiodano per diversi minuti il punteggio dalla parità. E' Daw che con una tripla e le sue solite incursioni a canestro a suonare la carica. I Boosters prendono la testa del match per non lasciarla più.
Chiuso il terzo quarto sul 39-36, i vedanesi arrivano alla doppia cifra di vantaggio sul 48-38 e da lì gestiscono abbastanza agevolmente il vantaggio con Ale e Mingo a segnare i punti della tranquillità. Finisce 59-45.
Aurora Boosters Vedano - Basket Solbiate 1981 59-45 (14-15; 10-12; 15-9; 20-9)
Tabellino: Ale 17, Mingo 15, Daw 14, 'Zo 5, Fabio 4, Pelle 2, Fulvio 1, Alessandro 1, Roby, Max, Luca n.e., Demian n.e.

17 novembre 2010

CSI: I BOOSTERS CADONO SUL CAMPO DELLA CAPOLISTA 68-53

Inizia bene la gara dei Boosters sul campo della capolista ed imbattuta Fulgor Somma. I vedanesi attaccano il canestro e, pur sbagliando qualcosa di troppo, rimangono saldamente ancorati al match visto che, quando i padroni di casa tentano una prima fuga, 6 punti in fila di Ale riequilibrano il punteggio. Alla prima sirena il tabellone dice 18-18.
Inizia il secondo quarto, ma l'attacco degli ospiti rimane seduto in panchina. Improvvisamente, infatti, il canestro si fa piccolo piccolo e anche canestri apparentemente facili non entrano. Somma Lombardo invece continua diligentemente con la sua partita e, senza fare cose eccezionali, allunga fino alla doppia cifra di vantaggio prima di chiudere alla pausa per l'intervallo lungo sul +8: 36-28.
Cambia poco il copione alla ripresa delle ostilità. Anche l'attacco dei padroni di casa si inceppa, ma i Boosters non ne sanno approfittare sbagliando anche facili contropiedi e diversi tiri liberi (ma questa, purtroppo, non è una novità). Nonostante una terza frazione anonima, Somma si ritrova all'ultimo riposo col vantaggio incrementato sul 47-36.
I primi minuti dell'ultimo quarto sembrano chiudere definitivamente i giochi. I ragazzi di coach Bonetti continuano con l'abulia offensiva ed il distacco aumenta fino al +18. Improvvisamente, però, i Boosters ritrovano confidenza col canestro ed infilano un mini-parziale che li riporta sotto la doppia cifra di scarto. Ma sull'attacco del potenziale -7 a poco più di 3 minuti dalla fine si infrangono le residue speranze di riaprire la partita e Somma può riallungare e gestire il vantaggio fino al 68-53 finale.
Fulgor Somma - Aurora Boosters Vedano 68-53 (18-18; 18-10; 11-8; 21-17)
Tabellino: Ale 18, Mingo 13, Pelle 8, Daw 4, Enzo 4, Lange 3, Roby 3, Alessandro, Fabio, Demian, Luca n.e.

7 novembre 2010

CSI: LA GARA CONTRO L'OR.MA. DURA 1 QUARTO, POI E' UN MONOLOGO OSPITE FINO AL 61-79

Cadono per la seconda volta sul parquet amico i Boosters che perdono l'ennesima sfida con l'Or.Ma. Masnago.
Inizio promettente per i padroni di casa che, dopo le battute iniziali, giocano bene contro la "uomo" avversaria trovando buone soluzioni sia nel gioco a metà campo sia con qualche soluzione in transizione. A fine primo quarto il tabellone infatti recita 20-15.
Con il passaggio alla difesa a zona Masnago dà la svolta al match. I Boosters infatti smarriscono la via del canestro, attaccano poco il ferro accontentandosi di tiri da fuori che però non entrano mentre in difesano "mollano gli ormeggi" concedendo ben 26 punti agli ospiti, bravi in tante situazioni e anche fortunati quando si tratta di forzare. All'intervallo lungo la partita sembra già segnata sul 29-41.
Anche perchè l'atteggiamento dei ragazzi di coach Bonetti, questa sera, non è quello giusto. In pochi lottano su ogni pallone e così si fa poca strada. L'Or.Ma., senza dover strafare, gestisce il vantaggio accumulato ed, anzi, all'ultima pausa lo incrementa sul 45-60.
Chi attende una reazione dei padroni di casa rimane deluso, visto che anche l'ultimo quarto scivola via senza sussulti, fino all'eloquente 61-79 finale.
Aurora Boosters Vedano - Or.Ma. Masnago 61-79 (20-15; 9-26; 16-19; 16-19)
Tabellino: Ros 14, Mingo 14, Ale 13, Fabio 11, Alessandro 3, Enzo 2, Roby 2, 'Zo 2, Lange, Daw, Luca, Demian n.e.

28 ottobre 2010

CSI: I BOOSTERS IMPONGONO LA LORO LEGGE SUL CAMPO DI SAN VITTORE. FINISCE 57-73

In un sol colpo i Boosters pareggiano il bilancio vittorie/sconfitte e danno il là ad una striscia vincente che cercheranno di prolungare il più possibile. Sul campo di San Vittore, squadra ripescata ma pur sempre ostica, i vedanesi esprimono un basket aggressivo e spumeggiante sia in difesa che in attacco. Nonostante qualche problema fisico alla spalla, Ale sfodera una prestazione coi fiocchi, facendo impazzire la difesa avversaria con triple e canestri in avvicinamento firmando ben 13 punti nella sola prima frazione. La difesa, sempre a uomo, è finalmente degna di nota e con 2 liberi di Marco a tempo scaduto (per fallo sul tiro da 3 alla sirena) il primo quarto si chiude sul 15-22.
L'intensità della partita non scema, ma con i primi cambi gli attacchi rallentano un po'. Il distacco però sostanzialmente non varia ed all'intervallo lungo il tabellone dice 28-34.
Alla ripresa delle ostilità i Boosters riescono a piazzare il break decisivo. Con palle recuperate, difesa dura e molto contropiede gli ospiti prendono il largo. Cavalcando un gran terzo quarto di Daw (9 punti nella frazione) i vedanesi arrivano a toccare anche il +20 prima di chiudere il periodo sul 37-53.
Mancano ancora 10 minuti, ma la partita ha preso una chiara direzione. I Boosters sono bravi ed attenti a gestire il divario, senza far mai avvicinare troppo pericolosamente San Vittore. Finisce 57-73.
Oratorio San Vittore - Aurora Boosters Vedano 57-73 (15-22; 13-12; 9-19; 20-20)
Tabellino: Ale 20, Daw 13, Mingo 9, Max 7, 'Zo 6, Enzo 4, Marco 4, Luca 4, Roby 4, Alessandro 1, Fabio 1, Demian.

25 ottobre 2010

CSI: PRIMI 2 (o 3???) PUNTI PER I BOOSTERS. BATTUTA MONVALLE

Faticando ben più del dovuto, i Boosters riescono a portare a casa il primo referto rosa della stagione ed a smuovere la classifica dopo le iniziali due sconfitte.
L'assenza dell'arbitro designato fa slittare l'inizio della gara, ma il buon Molinari, trovandosi in zona, provvede alla sostituzione. Vedano parte bene in attacco, trova fluidità in penetrazione e contropiede con Daw e Marco sugli scudi, ma è in difesa che le cose girano male. La "uomo" schierata da coach Bonetti è poco aggressiva e concede canestri fin troppo facili (con semplici blocchi e tagli o con passaggi lob) che non consentono la fuga ai padroni di casa ed anzi permettono agli ospiti di chiudere il primo quarto in vantaggio 18-20.
Le prime rotazioni (dentro Lange ed un acciaccato Ale) portano qualche giovamento alle rotazioni difensive ed anche l'inserimento dell'ultimo arrivato, Roby, dà i primi buoni frutti. Pur non riuscendo a concretizzare una certa superiorità, i vedanesi arrivano all'intervallo lungo avanti nel punteggio: 35-32.
Ma è un fuoco di paglia, perchè le amnesie difensive giovano a Monvalle, che si dimostra squadra quadrata, magari senza l'uomo che fa la differenza ma con tanti validi elementi in grado di colpire. La gara infatti prosegue punto a punto e neanche 2 triple consecutive (Enzo ed Ale) servono ai Boosters per togliersi di dosso i coriacei avversari, che all'ultima pausa sono sotto solo di 2: 48-46.
Entrambe gli attacchi, dopo lo scoppiettante avvio di partita, hanno rallentato un po' i ritmi, ma quando i Boosters ritrovano con facilità la via del canestro, ecco arrivare il +6 di metà ultimo quarto. Che sia la fuga buona? Certo che no, visto che Monvalle impatta prontamente il punteggio, fallendo il libero supplementare per riportarsi avanti. E' però l'ultimo colpo di reni degli ospiti che subiscono 2 "spallate" consecutive da Mingo e vanno definitivamente ko quando Daw infila dalla lunetta il 2/2 che chiude sostanzialmente i giochi prima dei liberi finali di Roby. Finisce 64-59.
Aurora Boosters Vedano - Masterpack Monvalle 64-59 (18-20; 17-12; 13-14; 16-13)
Tabellino: Mingo 15, Daw 11, Marco 9, Roby 9, Fabio 8, Ale 7, Enzo 3, Pelle 2, Lange, 'Zo, Luca n.e., Demian n.e.

15 ottobre 2010

PESANTE TONFO ESTERNO ALLA 2a GIORNATA CSI: 103-67 CONTRO I TRIGLICERIDI

Brutta sconfitta esterna per i Boosters che sul piccolo campo di Casciago, contro avversari più alti e "piazzati" scendono in campo intimoriti subendo un parziale iniziale di 10-0 da cui non rientreranno più. Sono i 2 stranieri dei Trigliceridi a far male agli uomini di coach Bonetti. Il n° 25 ed il n° 15 infatti piazzano, in 2, 26 dei 30 punti con cui i padroni di casa chiudono il primo quarto (alla fine, per i due, ci saranno rispettivamente 28 e 22 punti). I vedanesi ci mettono 5 minuti buoni prima di capire che questa gara si può comunque giocare, ma a fine primo quarto il gap è salito a 12 punti.
Il secondo periodo vede la reazione dei Boosters che lottano su ogni pallone e trovano anche buone soluzioni in attacco, rientrando fino al -8. Ma i Trigliceridi sono particolarmente in vena e puniscono ogni minimo errore degli ospiti ed all'intervallo il divario è aumentato sul 56-42.
I vedanesi tentano di rientrare in partita in avvio di ripresa ma, quando il divario supera i 20 punti, iniziano a non crederci più. Progressivamente coach Bonetti svuota la panchina mentre i padroni di casa continuano a spingere sull'accelleratore per raggiungere l'effimero traguardo dei 100 punti in una gara che ha ben poco ancora da dire. Finisce 103-67.
I Trigliceridi - Aurora Boosters Vedano 103-67 (30-18; 26-24; 27-11; 20-14)
Tabellino: Mingo 19, Enzo 17, Ale 11, Marco 9, Daw 6, Max 3, Lange 2, Pelle, Alessandro, Luca, Demian.

11 ottobre 2010

I BOOSTERS SFIORANO IL COLPACCIO ALL'ESORDIO IN CSI: 49-55 CONTRO CUORICINO

Peggior avversario per il debutto in campionato non poteva capitare. I Boosters affrontano in casa la "bestia nera" Cuoricino, giunta seconda lo scorso campionato e pronta ad un nuovo torneo al vertice. Ma Vedano quest'anno ha certamente fatto un passo avanti e la determinazione con cui scende in campo è certamente una nota lieta. Il primo quarto vede protagonista Enzo (2 triple) che, ben spalleggiato da Daw, tiene in partita ed anche in vantaggio i padroni di casa. Nonostante l'imperiosa prova di Mingo sotto i tabelloni, contro avversari mediamente più alti e fisici la lotta a rimbalzo paga dazio e al primo mini intervallo gli ospiti sono avanti 16-18.
Il secondo quarto si apre con le iniziative in arresto e tiro da centro area di Vito, che punisce la difesa di Cuoricino e riporta avanti gli uomini di coach Bonetti. La partita è vissuta punto a punto, ma i Boosters trovano protagonisti sempre diversi e con un'ottima circolazione di palla arrivano all'intervallo avanti 27-25.
Ad inizio ripresa, però, i padroni di casa vivono un prolungato black-out offensivo, rimanendo oltre 4 minuti senza segnare e, nonostante una difesa commovente, Cuoricino piano piano allunga, fino a superare la doppia cifra di vantaggio e chiudere il periodo sul 30-39.
L'avvio di ultimo quarto non sembra mutare l'inerzia, ma nel momento di massima difficoltà ecco uscire lo spirito-Boosters. Il rientro di Marco (in panchina per molti minuti causa problemi di falli) aumenta ulteriormente la pressione difensiva e velocizza le esecuzioni in attacco e sull'unica tripla di Ale il divario è quasi annullato (-2: 42-44 quando mancano 3 minuti alla fine). Ma Cuoricino ha molte frecce al suo arco e con 2 triple quasi consecutive spegne i sogni dei padroni di casa. I troppi liberi sbagliati nel finale chiudono ogni velleità di ricucire il divario e la partita finisce 49-55, col grande rimpianto di una ghiotta chance buttata via.
Aurora Boosters Vedano - Pall. Cuoricino 49-55 (16-18; 11-7; 3-14; 19-16)
Tabellino: Daw 11, Mingo 9, Enzo 6, Ale 7, Vito 4, Alessandro 4, Max 3, Marco 3, Lange 2, Luca n.e., Demian n.e.

#???

NOME: Andrea
COGNOME: Ghiringhelli
SOPRANNOME:
Andrea
ALTEZZA: m
PESO: kg
DATA DI NASCITA:
22/07/1979LUOGO DI NASCITA: Varese
RUOLO:
ala grandeNUMERO MAGLIA:
STATISTICHE STAGIONI PRECEDENTI:al debutto

#??

NOME: Matteo
COGNOME: Ferrari

SOPRANNOME: Teo

ALTEZZA: m
PESO:
kg
DATA DI NASCITA: 18/05/1984
LUOGO DI NASCITA:
Varese

RUOLO: ala grande
NUMERO MAGLIA:


STATISTICHE STAGIONI PRECEDENTI:
al debutto

#8

NOME: Alessandro
COGNOME: Larghi

SOPRANNOME:
Aldo

ALTEZZA:
m
PESO:
kg
DATA DI NASCITA:
19/07/1991
LUOGO DI NASCITA:
Varese

RUOLO: guardia
NUMERO MAGLIA: 8

STATISTICHE STAGIONI PRECEDENTI:
al debutto

#4

NOME: Marco
COGNOME: Rosato 

SOPRANNOME: Ross 

ALTEZZA: m
PESO: kg
DATA DI NASCITA: 23/04/1989
LUOGO DI NASCITA: Tradate 

RUOLO: playmaker 
NUMERO MAGLIA: 4

STATISTICHE STAGIONI PRECEDENTI:
ANNATA TORNEO GIOCATE TOTALE MEDIA PUNTI
2010/11 CSI 16 28 8,9
2011 FIP 1DM 12 18 8,8
2011 UISP 9 11 9,3
2011/12 FIP 1DM 8 22 12,9

3 ottobre 2010

CALENDARIO CSI STAGIONE 2010-2011

1^ GIORNATA
53-54 Or.Ma. Masnago - Orat. San Vittore 84-72
60-51 Fulgor Somma - Masterpack Monvalle 58-44
51-60 Basket Solbiate 1981 - I Trigliceridi 61-43
49-55 Aurora Boosters Vedano - Pall. Cuoricino 53-64
70-75 dts Alfa Basket Link It - CSO Cest. Borsanese 46-55
66-29 Eurobasket - AC Real Busto 54-37
61-31 Varese G.P. Auto - PGS Primavera 67-47
2^ GIORNATA
48-76 AC Real Busto - Varese G.P. Auto 49-74
76-56 CSO Cest. Borsanese - Eurobasket 37-61
61-53 Pall. Cuoricino - Alfa Basket Link It 38-49
103-67 I Trigliceridi - Aurora Boosters Vedano 67-77
45-57 Masterpack Monvalle - Basket Solbiate 1981 58-56
62-66 Orat. San Vittore - Fulgor Somma 63-60
58-70 PGS Primavera - Or.Ma. Masnago 51-73
3^ GIORNATA
68-63 Fulgor Somma - Or.Ma. Masnago 85-75
55-50 Basket Solbiate 1981 - Orat. San Vittore 47-40
64-59 Aurora Boosters Vedano - Masterpack Monvalle 60-73
53-56 Alfa Basket Link It - I Trigliceridi 59-54
70-75 d3ts Eurobasket - Pall. Cuoricino 48-69
74-61 Varese G.P. Auto - CSO Cest. Borsanese 73-85
46-49 AC Real Busto - PGS Primavera 32-63
4^ GIORNATA
74-40 CSO Cest. Borsanese - AC Real Busto 80-54
72-65 Pall. Cuoricino - Varese G.P. Auto 49-56
86-91 I Trigliceridi - Eurobasket 46-87
44-54 Masterpack Monvalle - Alfa Basket Link It 73-64
57-73 Orat. San Vittore - Aurora Boosters Vedano 72-88
57-37 Or.Ma. Masnago - Basket Solbiate 1981 61-70
42-60 PGS Primavera - Fulgor Somma 55-76
5^ GIORNATA
38-59 Basket Solbiate 1981 - Fulgor Somma 45-62
61-79 Aurora Boosters Vedano - Or.Ma. Masnago 75-58
68-56 Alfa Basket Link It - Orat. San Vittore 54-49
59-42 Eurobasket - Masterpack Monvalle 56-39
73-54 Varese G.P. Auto - I Trigliceridi 91-61
40-49 AC Real Busto - Pall. Cuoricino 39-49
81-67 CSO Cest. Borsanese - PGS Primavera 45-48
6^ GIORNATA
54-47 Pall. Cuoricino - CSO Cest. Borsanese 66-68
77-51 I Trigliceridi - AC Real Busto 50-55
61-70 Masterpack Monvalle - Varese G.P. Auto 44-68
57-51 Orat. San Vittore - Eurobasket 27-59
60-61 Or.Ma. Masnago - Alfa Basket Link It 63-67
68-53 Fulgor Somma - Aurora Boosters Vedano 80-70
57-49 PGS Primavera - Basket Solbiate 1981 28-68
7^ GIORNATA
59-45 Aurora Boosters Vedano - Basket Solbiate 1981 57-43
51-59 Alfa Basket Link It - Fulgor Somma 52-62
55-69 Eurobasket - Or.Ma. Masnago 79-58
61-49 Varese G.P. Auto - Orat. San Vittore 62-53
52-62 AC Real Busto - Masterpack Monvalle 45-61
84-52 CSO Cest. Borsanese - I Trigliceridi 64-72
71-43 Pall. Cuoricino - PGS Primavera 65-31
8^ GIORNATA
69-46 I Trigliceridi - Pall. Cuoricino 36-84
79-81 Masterpack Monvalle - CSO Cest. Borsanese 55-66
46-45 Orat. San Vittore - AC Real Busto 60-62
70-41 Or.Ma. Masnago - Varese G.P. Auto 57-72
59-55 Fulgor Somma - Eurobasket 50-61
37-41 Basket Solbiate 1981 - Alfa Basket Link It 48-56
62-54 PGS Primavera - Aurora Boosters Vedano 43-65
9^ GIORNATA
68-73 dts Aurora Boosters Vedano - Alfa Basket Link It 57-68
42-27 Eurobasket - Basket Solbiate 1981 48-36
74-56 Varese G.P. Auto - Fulgor Somma 57-50
67-93 AC Real Busto - Or.Ma. Masnago 45-76
86-53 CSO Cest. Borsanese - Orat. San Vittore 40-31
66-46 Pall. Cuoricino - Masterpack Monvalle 66-56
89-79 I Trigliceridi - PGS Primavera 61-64
10^ GIORNATA
81-58 Masterpack Monvalle - I Trigliceridi 59-65
66-63 Orat. San Vittore - Pall. Cuoricino 47-64
88-58 Or.Ma. Masnago - CSO Cest. Borsanese 60-82
66-38 Fulgor Somma - AC Real Busto 71-60
35-38 Basket Solbiate 1981 - Varese G.P. Auto 59-55 dts
56-54 Aurora Boosters Vedano - Eurobasket 60-64
56-64 PGS Primavera - Alfa Basket Link It 35-53
11^ GIORNATA
56-63 Eurobasket - Alfa Basket Link It 53-48
62-54 Varese G.P. Auto - Aurora Boosters Vedano 59-68
25-59 AC Real Busto - Basket Solbiate 1981 27-49
66-67 CSO Cest. Borsanese - Fulgor Somma 47-77
53-77 Pall. Cuoricino - Or.Ma. Masnago 64-68
79-69 I Trigliceridi - Orat. San Vittore 50-67
54-36 Masterpack Monvalle - PGS Primavera 50-60
12^ GIORNATA
62-56 Masterpack Monvalle - Orat. San Vittore 49-69
68-52 Or.Ma. Masnago - I Trigliceridi 92-48
72-61 Fulgor Somma - Pall. Cuoricino 59-82
53-46 Basket Solbiate 1981 - CSO Cest. Borsanese 67-56
60-43 Aurora Boosters Vedano - AC Real Busto 63-36
70-51 Varese G.P. Auto - Alfa Basket Link It 55-51
53-50 PGS Primavera - Eurobasket 57-52
13^ GIORNATA
73-55 Varese G.P. Auto - Eurobasket 64-56
57-62 AC Real Busto - Alfa Basket Link It 39-64
82-50 CSO Cest. Borsanese - Aurora Boosters Vedano 78-70
44-51 Pall. Cuoricino - Basket Solbiate 1981 49-45
65-83 I Trigliceridi - Fulgor Somma 61-69
44-77 Masterpack Monvalle - Or.Ma. Masnago 61-77
67-63 dts Orat. San Vittore - PGS Primavera 67-64
PLAYOUT
77-68 Aurora Boosters Vedano -
I Trigliceridi 79-68
63-47
PGS Primavera - Orat. San Vittore
54-48


23 settembre 2010

SI RICOMINCIA

I nuovi Boosters versione 2010/2011 stanno già faticando da qualche settimana per preparare al meglio una stagione che si spera ancora ricca di soddisfazioni e che si prospetta sicuramente molto impegnativa, visto che si affronterà nuovamente la "sfida" del doppio campionato (serie A CSI e 1a divisione FIP).

La riunione per la consegna del calendario CSI è fissata per venerdì 01 ottobre mentre il campionato dovrebbe iniziare nel week end del 10 di ottobre.
Per la FIP bisognerà invece attendere ancora qualche mese.

BUON CAMPIONATO A TUTTI!!!

10 giugno 2010

TORNEO BASKET 3v3 FARA³ - 30/05/2010

La seconda edizione del Torneo Fara³ ha replicato il seccesso di pubblico ottenuto lo scorso anno, nonostante la giornata, climaticamente parlando, non fosse iniziata nel migliore dei modi. Una fastidiosa pioggia di prima mattinata ha infatti causato un ritardo all'inizio dell'attività, previsto per le ore 10.00. Fortunatamente il cielo ha iniziato lentamente ad aprirsi e la volontà dei primi, temerari, giocatori ha avuto la meglio su un campo ancora umido. Con i primi raggi di sole si è iniziato a giocare a pieno ritmo sulle due metà campo mentre, nel frattempo, i ragazzi della "Boutique della carne" e delle "Meraviglie di Peo" stavano allestendo l'angolo ristoro.
Le partite dei 4 gironi di qualificazione sono proseguite a ritmo serrato per recuperare il tempo perduto e progressivamente il livello del torneo aumentava mostrando che la voglia dei partecipanti era corroborata anche da tanto talento.
Dopo la pausa pranzo, per favorire la digestione, i classici tornei del tiro da 3 e del tiro da metacampo sono stati entrambe vinti da Giò, ragazzo che in stagione gioca nei Pink Panthers di Varese e che per l'occasione militava nelle file dei "Sex on the beach" e che si è portato a casa 2 bottiglie di vino.
Le ultime partite dei gironi di qualificazione hanno visto passare il turno i favoriti "Tre Pezzi", "Il ritorno dei barbari" (alla ricerca del bis dall'anno scorso), "Buzzer beaters", "Drink Team", "Sex on the beach", "Eagle", "Kenny's King" e gli ultimi scritti "I Cesaroni".
Alle semifinali sono quindi arrivati i "Tre Pezzi" contro i "Buzzer beaters" e i "Sex on the beach" contro "I Cesaroni". Due gare molto combattute e risolte solo all'ultimo secondo hanno tremiato i "Buzzer beaters" e "I Cesaroni" con questi ultimi che nella finale hanno saputo guadagnare qualche punto di vantaggio nelle ultime fasi del match gestendolo fino al 31-24 finale.
Le premiazioni sono state effettuate dall'assessore allo sport Silvio Tizzi che ha celebrato i vincitori con un trofeo e un cesto contenente vino fornito dal Ristorante da Rosella e un buono omaggio per 4 pizze d'asporto presso "For Pizza" a Castiglione Olona. I secondi classificati si sono potuti consolare con un barilotto di birra e la coppa.

28 maggio 2010

FIP: I BOOSTERS SI SBARAZZANO ANCHE DI CORPUS ET RATIO 50-49

Dei Boosters mentalmente (e fisicamente) in vacanza ed oltretutto ridotti all'osso dalle squalifiche post-Verghera, disputano una pessima partita sul campo del fanalino di coda Corpus et Ratio rischiando una sconfitta indolore ma certamente imbarazzante.
Due bombe in apertura di partita di Ale sembrano mettere sui binari migliori la partita ma una difesa che lascia troppo spazio ai padroni di casa ed un attacco che si limita ad cercare infruttuosi tiri dall'arco rallentano troppo i ritmi della gara, invischiando i vedanesi in un punto a punto alquanto pericoloso. A fine primo quarto il punteggio è fermo sul 10-10.
Non cambia molto l'antifona nel secondo periodo. Nenache il rientro dopo diversi mesi di Gigi dà una scossa all'attacco dei Boosters che attaccano maggiormente il ferro, ma sbagliano molte, troppe, conclusioni, consentendo a Corpus e Ratio di essere in parità anche all'intervallo: 22-22.
All'inizio della ripresa i vedanesi cercano di alzare un po' i ritmi, correndo in contropiede. Ma i numerosi errori in facili conclusioni consentono alla squadra di Gazzada di mettere la freccia e chiudere sul 37-35 il terzo quarto.
L'asfittico attacco dei Boosters riceve una scossa in apertura di ultimo periodo da Mingo che dalla lunetta recupera il divario. 5 punti consecutivi di Ale sembrano rimettere le cose in chiaro, ma il canestro torna ad essere un tabù e Corpus et Ratio rimette la testa avanti. Dopo 2 liberi di Max è una provvidenziale tripla di Ale a scavare il solco decisivo tra le 2 squadre. Il 2/4 ai liberi nell'ultimo minuto di gioco consente ai Boosters di non dover tremare troppo sulle 2 triple con cui i padroni di casa chiudono la partita.
Corpus et Ratio Gazzada - Aurora Boosters Vedano 49-50 (10-10; 12-12; 15-13; 12-15)
Tabellino: Ale 25, Mingo 8, Max 7, Demian 4, Gigi 4, Luca 2, Lange Fabio .

18 maggio 2010

FIP: VITTORIA SOFFERTA CONTRO CASBENO. FINISCE 63-60

Casbeno si conferma squadra un po' indigesta per questi Boosters, scesi sul parquet di casa forse un po' "scarichi" visto il finale di stagione senza reali obbiettivi ancora da conquistare.
L'inizio è sintomatico, con i padroni di casa che si portano avanti nel punteggio di qualche punto, salvo poi difendere senza intensità e concedere agli ospiti di rimanere aggrappati al match e chiudere il primo quarto avanti di 1 (16-17).
Ma ai ragazzi di coach Bonetti basta dare un'accellerata al ritmo della gara per scrollarsi di dosso gli avversari e dilatare il vantaggio fino a sfiorare la doppia cifra di vantaggio. Sono 7 punti in un amen di Demian a dare il là all'allungo mentre l'ingresso di Dario genera contropiedi. Un pizzico di disattenzione difensiva nell'ultimo giro di lancette, però, consente a Casbeno di limitare il gap dell'intervallo sul 34-30.
Il terzo quarto è quello meglio giocato dai Boosters, che infatti recuperando palloni in difesa e correndo in contropiede arrivano al massimo vantaggio sul +12 prima di chiudere la frazione sul 51-41.
Quando rimane solo da gestire il vantaggio, un'improvvisa secca offensiva consente agli ospiti di rientrare prepotentemente in gara, giocandosi anche 2 possessi per poter sorpassare. Gli errori di Casbeno e la mano ferma ai liberi di Fabio (2/2) e Zo (4/4 nei secondi finali) danno il vantaggio decisivo, blindato da 2 provvidenziali recuperi difensivi di Ale e dello stesso Zo che tolgono a Casbeno qualsiasi velleità di vittoria.
Aurora Boosters Vedano - Pall. Casbeno 63-60 (16-17; 18-13; 17-11; 12-19)
Tabellino: Daw 14, Dario 11, 'Zo 9, Demian 9, Fabio 8, Ale 6, Mingo 2, Lange 2, Luca 2.

14 maggio 2010

FIP: 3a SCONFITTA ESTERNA CONSECUTIVA. 85-72 CONTRO I GIOVANI ATLETI


Sconfitta amara per i Boosters in una gara senza valenza per la classifica (Verghera non può salire di categoria).
Partenza sprint per i ragazzi di coach Bonetti che, poggiando il gioco principalmente su Mingo, arrivano rapidamente alla doppia cifra di vantaggio. I vedanesi mandano rapidamente in bonus i padroni di casa e, complice anche la mira sbilenca dei Giovani Atleti (contenuti da un'ottima difesa) arrivano ai 16 punti di vantaggio prima di chiudere il primo quarto sul 12-22.
La partita svolta decisamente nel secondo quarto. Verghera sfodera una difesa pressing a tutto campo che consente loro di recuperare diversi palloni, ma soprattutto cambia radicalmente ed inspiegabilmente il metro arbitrale. L'uomo in grigio, perfetto fin lì, smette di fischiare proprio nel momento in cui i contatti aumentano esponenzialmente favorendo la tattica dei Giovani Atleti che si riportano prepotentemente in partita: 38-39 all'intervallo.
Il vantaggio esterno dura ancora qualche minuto ma, effettuato il sorpasso, Verghera è brava a gestire la situazione e sfruttando 3 falli di sfondamento quasi consecutivi fischiati (con molta "fantasia") a Daw con conseguente uscita per falli e tecnico a carico, allungano fino al 54-49 dell'ultima pausa.
Vedano cerca di rientrare, ma quando anche Enzo si vede fischiare la quinta penalità, saltano i nervi: espulsione per lui e per Daw, seguiti poco dopo anche da coach Bonetti, spazientito dall'ennesima fischiata contro da parte dell'arbitro. La messe di tiri liberi consente ai Giovani Atleti di incrementare il vantaggio, gestendo agevolmente la sfuriata finale di Ale che tenta il tutto per tutto prima di cedere 85-72.
AD Giovani Atleti Basket Verghera - Aurora Boosters Vedano 85-72 (12-22; 26-17; 16-10; 31-23)
Tabellino: Mingo 34, Ale 18, Enzo 8, Max 4, 'Zo 4, Daw 2, Luca 2, Demian.

3 maggio 2010

FIP: IL PALABOOSTERS RIMANE INVIOLATO, L'OMNIA CEDE 64-57


In una gara senza nessuna valenza ai fini della classifica (Caravate non può salire di categoria), i Boosters si presentano con soli 8 effettivi e soffrono in avvio la verve dei giovani dell'Omnia². Il gioco dei vedanesi poggia completamente sulle possenti spalle di Mingo, che segna i primi 9 punti della squadra. I tentativi di allungo sono però tutti rintuzzati dagli ospiti che alla prima sirena sono avanti 13-14.
Col passaggio a zona la difesa riesce a limitare un po' di più le incursioni dei ragazzi di Caravate e la squadra si allunga anche in contropiede. Quando finalmente arriva il primo canestro da 3 punti (dopo aver "spadellato" per 12 minuti abbondanti) ecco l'allungo dei Boosters. Sono 3 le triple in fila e, complice anche la supremazia a rimbalzo (soprattutto offensivo, in luce Lange) il vantaggio arriva a toccare la doppia cifra di vantaggio, con cui si chiude il primo tempo: 36-26.
Dopo l'intervallo l'attacco degli uomini di coach Bonetti rimane negli spogliatoi. I soli 9 punti a referto consentono un lento ma inesorabile riavvicinamento di Caravate che, complice anche qualche contropiede di troppo concesso dalla difesa di casa, rientrano fino al 45-44 della penultima sirena.
I Boosters, però, tornano a segnare con continuità nell'ultimo periodo, riallungando decisamente a metà periodo con 2 triple consecutive di 'Zo e Ale e, complici anche i numerosi errori al tiro dei propri avversari, gestiscono il vantaggio di 5-6 punti fino alla fine senza troppi affanni.
Aurora Boosters Vedano - Omnia Sport 92 Caravate 64-57 (13-14; 23-12; 9-18; 19-13)
Tabellino: Mingo 22, Ale 13, Daw 7, 'Zo 7, Lange 6, Fabio 5, Demian 2, Luca 2.

27 aprile 2010

FIP: 2a SCONFITTA ESTERNA CONSECUTIVA PER LA CAPOLISTA


Brutta partita da parte dei Boosters in quel di Gazzada. i ragazzi di coach Bonetti disputano un primo quarto abulico pagando forse troppo le assenze di Mingo (in tribuna) e Ale, entrato a partita iniziata. I troppi rimbalzi concessi e la difesa a uomo troppo porosa spiegano i 20 punti subiti e il -12 sul tabellone del primo quarto.
Col passaggio alla difesa a zona i vedanesi riescono finalmente a correre un po' in contropiede abbozzando un tentativo di rimonta. Ma entrambe le squadre vanno presto in bonus e dopo una lunga processione in lunetta all'intervallo il margine di vantaggio del Basket 90 è ancora rassicurante: 33-24.
I Boosters, nonostante buone occasioni, rientrano dagli spogliatoi con le polveri bagnate. Viceversa i padroni di casa scaldano la mano dai 3 punti punendo ogni minimo spazio concesso dalla difesa e toccano le 18 lunghezze di vantaggio prima di chiudere il parziale sul 50-34.
I vedanesi, però, non si danno per vinti e gettano sul parquet tutta la loro voglia di vincere. La rimonta è veemente. Punto su punto il divario s'assottiglia, fino al +4 di Gazzada. I Boosters arrivano però al finale in "riserva" e la precisione dalla lunetta dei padroni di casa consegna loro un'importante vittoria in ottica promozione. Per Vedano, invece, la situazione in classifica cambia di poco, anche se la seconda sconfitta consecutiva in trasferta brucia.
Basket 90 Gazzada - Aurora Boosters Vedano 67-55 (20-8; 13-16; 17-10; 17-21)
Tabellino: Ale 25, Fabio 14, Daw 5, Enzo 4, Pelle 4, Max 3, Lange, 'Zo, Demian n.e., Luca n.e.

CSI: LA VITTORIA 63-67 CONTRO LA CAPOLISTA CONSENTE DI SPERARE ANCORA

Ultima giornata di campionato e i Boosters cercano contro la capoclassifica 2 punti per sperare ancora nella salvezza. Con questo importante obbiettivo negli occhi gli uomini di coach Bonetti partono alla grande, aggredendo in velocità gli avversari e trovando con grande continuità la via del canestro. Tuttavia col passare dei minuti GP Auto dimostra che non è prima in classifica per caso e con una formazione priva di lunghi di ruolo si riavvicina fino al 17-23 del primo quarto.
Nel secondo periodo i padroni di casa iniziano a martellare dall'arco dei 3 punti e l'aggancio è dietro l'angolo. I Boosters però si aggrappano al talento ed ai punti di Ale, letteralmente indiavolato, per rimanere con la testa avanti. Ma l'ennesima tripla varesina consegna a GP Auto il +1 (39-38) dell'intervallo.
La determinazione nell'aggiudicarsi i 2 punti, però, è una motivazione troppo forte per i vedanesi e quando anche Enzo si iscrive a referto con 5 punti consecutivi, il controsorpasso è cosa fatta e all'ultimo mini-intervallo i Boosters comandano nuovamente, 47-51.
Gli ospiti mantengono il pallino del gioco, ma GP Auto approfitta di ogni minimo errore o colpo a vuoto dei vedanesi per riaprire completamente il match e rimettere la testa avanti sul 60-59. Una tripla di Ale ribalta la situazione, ma GP Auto risponde con la stessa moneta. E' un altro tiro dalla lunga distanza, questa volta di Enzo, a dare il vantaggio definitivo ai Boosters, sigillato dai liberi di Ale per il +4 finale: 63-67.
Ed ora attesa per i risultati delle dirette avversarie.
G.P. Auto Varese - Aurora Boosters Vedano 63-67 (17-23; 22-15; 8-13; 16-16)
Tabellino: Ale 29, Daw 12, Mingo 9, Enzo 8, Dario 5, 'Zo 2, Fabio 1, Pelle 1, Max, Lange, Demian n.e., Luca n.e.

20 aprile 2010

FIP: DEI BOOSTERS AL PICCOLO TROTTO BATTONO LAVENA PONTE TRESA 59-52


Aurora Boosters Vedano - A.P.B.C. Lavena Ponte Tresa 59-52 (9-11; 21-7; 9-18; 20-16)
Tabellino: Mingo 14, Ale 12, Max 8, Dario 7, Luca 4, Demian 4, Fabio 4, Daw 3, 'Zo 3, Lange.

18 aprile 2010

CSI: SFUMA ALL'ULTIMO SECONDO L'AGGANCIO-SALVEZZA A BREBBIA: 59-58

Suicidio-Boosters in quel di Brebbia. Nella gara che poteva valere l'aggancio in classifica all'Eurobasket e una bella fetta della salvezza diretta, i vedanesi capitolano ad 1 secondo dalla fine con una tripla di tabella.
Inizio equilibrato tra le 2 formazioni. I padroni di casa fanno valere la loro esperienza e la bravura negli spazi. Gli uomini di coach Bonetti sbagliano molto in attacco, con Mingo che non è in serata ed Ale e Daw che si vedono tanti tiri sputati dal ferro. Il primo quarto è chiuso sul 15-15.
Le cose non proseguono molto meglio nel secondo quarto. Anzi. Eurobasket è più reattiva a rimbalzo (sia in attacco che in difesa) e trova sempre buone soluzioni vicino a canestro e con uomini sempre diversi. Vedano si aggrappa al talento dell'Ale (10 punti in fila) che però non può fare pentole e coperchi e all'intervallo Brebbia comanda 34-27.
Ma la reazione dei Boosters non tarda ad arrivare. Con 3 triple di Enzo nel parziale ed una difesa finalmente aggressiva i vedanesi si rimettono in carreggiata arrivando in scia agli avversari: 47-46 alla penultima sirena.
Il sorpasso è dietro l'angolo: 2 punti di Ale, 2 di Daw ed il tabellone segna 47-50. Brebbia però reagisce, si riporta avanti, ma una tripla di Max rimette le cose in equilibrio (54-53). Si sbaglia molto, da una parte e dall'altra, ma Vedano capitalizza un 2+1 di Mingo su contropiede di Daw per rimettere la testa avanti. 2 liberi di Max sigillano il +4 (54-58) a 28" dalla fine, ma una palla persa di Ale lancia in contropiede Brebbia che però sbaglia. Il rimbalzo vagante non è controllato dalla difesa e la palla esce. Rimessa di Eurobasket e 2 punti rapidi dimezzano il divario. Mancano 5" e Mingo sulla rimessa cerca il lancio lungo per Pelle ma la palla tocca il soffitto e la rimessa è assegnata all'Eurobasket che con 1" sul cronometro segna di tabella la tripla che dà la vittoria (e la matematica salvezza) ai padroni di casa.
Ora le speranze di evitare i playout passano per una difficilissima vittoria contro la capolista GP Auto e dai risultati che arriveranno dagli altri campi.
Eurobasket Brebbia - Aurora Boosters Vedano 59-58 (15-15; 21-14; 13-19; 12-12)
Tabellino: Ale 21, Enzo 11, Mingo 9, Daw 8, Max 5, Lange 2, Pelle 2, 'Zo, Fabio, Demian, Luca n.e.

13 aprile 2010

FIP: LA CAPOLISTA CADE SUL CAMPO DELLA FULGOR 68-59


Un campo ostico (piccolo e stretto), la stazza degli avversari, un arbitraggio a dir poco "casalingo" (33 falli a 14) e una prestazione a tratti insufficiente (a livello tecnico e mentale) costano a Vedano l'imbattibilità sul campo della Fulgor Varese.
La partita inizia nel peggiore dei modi per i Boosters che, su un campo angusto, si trovano di fronte una difesa che lascia pochi spazi di manovra all'attacco che sparacchia malamente da fuori. Dall'altra parte la Fulgor attacca bene, colpendo da centro area e con puntuali tagli lungo la linea di fondo. Coach Bonetti alterna la zona alla uomo, ma i risultati a rimbalzo sono sempre pessimi e alla prima sirena il divario è già ampio: 22-11.
Toccato il -15, l'ingresso di Dario dà la svolta al match. La sua verve nell'attacare il canestro dimostra che l'area avversaria non è impenetrabile. Anche Enzo contribuisce con punti fondamentali e grazie ad una difesa finalmente aggressiva che genera diversi recuperi, il divario progressivamente diminuisce e all'intervallo la gara è completamente riaperta: 35-32.
Sull'onda dell'entusiasmo i Boosters agguantano gli avversari e mettono la freccia. I varesini sono però bravi a non perdere la testa e, passato il momento di difficoltà, rimangono in partita grazie soprattutto alla valanga di liberi che l'arbitro concede loro, punendo in modo fin troppo esagerato la difesa vedanese. Al 30' il tabellone dice 48-44.
Gli ospiti cercano di spezzare l'equilibrio in avvio di ultimo quarto. Due triple di Enzo e 4 punti di Dario (spettacolare un suo tap-in) danno il massimo vantaggio sul +7 ospite (50-57), ma qui succede di tutto. Con una squadra già carica di falli, Dario, croce e delizia dei suoi, perde la testa e si vede fischiare la quinta penalità ed anche un tecnico. I liberi consentono il sorpasso alla Fulgor. Vedano perde per falli nelle 2 azioni successive Mingo e Ale (più Cece, uscito per infortunio nel primo tempo) e non trova più la via del canestro. Lo stillicidio di liberi amplia in modo fin troppo penalizzante il divario finale fino al 68-59.
Raramente in questa sede si è criticato un arbitro, ma una gara punto a punto finita con 33 falli a 14 (e di conseguenza la messe di liberi a disposizione dell'avversario) deve fare un po' pensare, calcolando soprattuto che il Sig. Albizzati difficilmente faceva 3 passi più in là della metà campo per seguire le azioni, affidandosi soprattutto alla teatralità degli avversari per fischiare. Probabilmente un po' più cinema da parte dei Boosters avrebbe riequilibrato i "numeri", ma se questo è basket... Bravi gli avversari ad adeguarsi al metro arbitrale.
Fulgor Varese - Aurora Boosters Vedano 68-59 (22-11; 13-21; 13-12; 20-15)
Tabellino: Enzo 13, Dario 13, Mingo 13, Ale 9, Fabio 3, Max 3, Cece 3, Lange 2, Luca, Demian n.e.

12 aprile 2010

CSI: UN ALTRO MATTONE SULLA STRADA DELLA SALVEZZA. CASBENO KO 67-63

Vedano si aggiudica 2 punti fondamentali per cercare di raggiungere la salvezza ma con un finale scellerato butta al vento la possibilità di ribaltare anche la differenza canestri contro Casbeno.
Primo quarto abbastanza inguardabile, da una parte e dall'altra. Gli ospiti difendono con una rognosa zona 1-3-1 che ingabbia abbastanza i Boosters che non riescono ad "aprire la scatola" da fuori e faticano anche a servire i propri lunghi sotto canestro. La partita è molto equilibrata e alla prima pausa siamo sul 13-12.
Non cambia molto l'antifona nella seconda frazione. Anzi. I Prayers infilano 2 bombe di fila e mettono la freccia, stante le difficoltà offensive dei vedanesi che mettono a tabellone solo 8 punti arrivando all'intervallo sul 21-24.
Con l'avvio della ripresa cambia decisamente l'inerzia del match. Daw apre i fuochi dall'arco e con 4 triple nel solo terzo quarto i Boosters rimettono le mani sul match arrivando a 8 punti di vantaggio. Ma nel momento in cui sarebbe necessario solo gestire la situazione per incrementare il disavanzo, la difesa smette di funzionare e Casbeno si rifà sotto e sulla sirena impatta a quota 44.
Tutto da rifare, quindi, per i padroni di casa che però riprendono a macinare gioco e si rimettono a difendere come si deve arrivando a ridosso della doppia cifra di vantaggio. Ancora a +9 a 1'40" dalla fine, qualche errore di troppo ai liberi, un antisportivo fischiato ad Enzo e un sanguinoso rimbalzo offensivo permettono a Casbeno di rientrare fino al -4. La vittoria non è mai veramente in discussione, ma manca la "ciliegina sulla torta" per ribaltare la differenza canestri rispetto al -6 dell'andata.
Aurora Boosters Vedano - Casbeno Prayers 67-64 (13-12; 8-12; 23-20; 23-19)
Tabellino: Ale 21, Enzo 12, Mingo 11, Pelle 6, Cece 6, Fabio 6, Daw 5, Max, 'Zo, Luca n.e., Demian n.e.

8 aprile 2010

FIP: SUDANDO PIU' DEL PREVISTO, MA I BOOSTERS ESPUGNANO ANCHE IL CAMPO DI ALBIZZATE 62-53


Gara impegnativa quella che aspettava i Boosters e così s'è dimostrato. Albizzate si conferma una buona squadra e rimane in partita per tutti i 40 minuti, facendo soffrire la capolista a rimbalzo, soprattutto d'attacco, e punendo ogni disattenzione della difesa vedanese. In attacco, però, gli uomini di coach Bonetti trovano nel primo quarto sempre buone soluzioni, soprattutto con le incursioni a canestro di Mingo e Daw che battono sistematicamente il proprio difensore e danno il +4 esterno dopo 10 minuti: 16-20.
Quando però l'attacco si blocca, con troppi tiri "sputati" dal ferro, le disattenzioni a rimbalzo vengono pagate a caro prezzo con i padroni di casa che piazzano un parziale importante ribaltando la partita e toccando i 7-8 punti di vantaggio. Negli ultimi 2 minuti prima dell'intervallo si segna solo dalla lunetta e nonostante i numerosi errori i Boosters ricuciono leggermente il divario chiudendo sul 32-27.
Si rende protagonista anche l'arbitro, affibbiando a gioco fermo un tecnico gratuito a Enzo e così la ripresa inizia con 2 tiri liberi per Albizzate, che mantiene l'inerzia della partita fino al ritorno in campo di Pelle. Il suo gioco sulle tacche, unito alla verve difensiva di Daw che recupera palloni importanti consente ai vedanesi di ribaltare la partita e mettere le mani sul match: 44-48 all'ultima pausa.
I Boosters sono bravi a gestire gli ultimi 10 minuti di gara. Forzando i raddoppi sulle penetrazioni e scaricando la palla sui lunghi che si trovano liberi, gli ospiti trovano sempre soluzioni efficaci, allungando fino al +8. Albizzate tenta una disperata rimonta, giocando anche la carta della zona, ma troppi errori in attacco non le consentono di andare oltre il -6 e Vedano può sigillare la vittoria dalla lunetta.
Pall. Albizzate - Aurora Boosters Vedano 53-62 (16-20; 16-7; 12-21; 9-14)
Tabellino: Mingo 21, Daw 15, Pelle 9, Ale 7, 'Zo 5, Fabio 3, Enzo 2, Dario, Luca n.e., Demian n.e.

27 marzo 2010

CSI: I BOOSTERS CADONO 67-61 CON LA BORSANESE

Partita insidiosa quella che si prospettava sul campo della Borsanese e così è stato. I Boosters però scendono sul parquet avversario col piglio giusto, aggredendo in difesa e attaccando con decisione il ferro. Il primo quarto è all'insegna dell'equilibrio, con le squadre che si alternano al comando per arrivare alla prima sirena sul 16-16.
Il secondo periodo vede una Borsanese più decisa e precisa in attacco che tenta la fuga grazie a 2 triple consecutive e chiudendo in difesa l'area, tagliando di fatto fuori dal gioco Mingo. Sprofondati a -8, però, i Boosters reagiscono di prepotenza e si riportano sotto, riagguantando i padroni di casa a quota 33. Due amnesie difensive dopo attacchi conclusi male, però, consentono alla Borsanese di andare all'intervallo sul 38-33.
La partita è accesa ma i vedanesi si sono raffreddati in attacco e l'avvio di ripresa è di marca arancione. Due soli punti nei primi 4 minuti consentono un nuovo allungo dei padroni di casa che arrivano fino al +9 prima di subire il rientro degli ospiti che ricuciono fino al nuovo +5 del 30' (54-49).
In avvio del quarto periodo arriva (finalmente) la prima tripla a segno per i Boosters che ricuciono il disavanzo e cercano di giocarsi la partita fino alla fine.Si arriva a ridosso dell'ultimo minuto con Borsano che, grazie a 2 liberi si porta sul +6. Una tripla "da casa sua" di Enzo accorcia a -3 e Vedano ha anche la palla del pareggio. Ma la tripla di Ale è sputata dal ferro, Borsano segna ancora e anche l'ultimo tiro rapido di Ale non va a buon fine. Finisce 67-61.
Con questa sconfitta i Boosters vedono ridursi le proprie chances di salvarsi direttamente. Saranno necessarie 3 vittorie nelle ultime 3 gare (scontri diretti contro Casbeno ed Eurobasket e la sfida impossibile contro GP Auto) e buone notizie dagli altri campi.
CSO Borsanese - Aurora Boosters Vedano 67-61 (16-16; 22-17; 16-16; 13-12)
Tabellino: Ale 25, Daw 8, Enzo 8, Dario 8, Pelle 6, Mingo 4, 'Zo 2, Cece, Fabio, Luca n.e., Demian n.e.

23 marzo 2010

FIP: AL PALABOOSTERS CADE ANCHE TORCIDA 63-54


E' sufficiente un quarto (il primo) ai Boosters per indirizzare in loro favore un match sulla carta insidioso (vista la partita d'andata). Pur con una rotazione limitata da assenze ed infortuni, soprattutto nel pacchetto lunghi, i vedanesi spingono subito sull'acceleratore grazie alla propulsione anteriore di Ale (2 triple) e Dario (6 punti in avvio). E quando anche Mingo inizia a segnare a raffica, per gli avversari non c'è storia. Eloquente il parziale alla prima sirena: 24-4.
Come troppo spesso accade loro, però, i Boosters raggiunto un cospicuo vantaggio smettono di giocare, "vivacchiando" sul vantaggio maturato. Fortunatamente l'attacco questa sera accusa pochi viaggi a vuoto e, seppur concedendo troppo in difesa, all'intervallo lungo il distacco è sempre ampiamente in doppia cifra: 40-24.
Col passare dei minuti, però, Torcida prende fiducia e punto su punto recupera lo svantaggio iniziando ad impensierire i vedanesi. Che quando tornano a piagiare sull'acceleratore ricostituiscono il gap, ma sul finale di periodo permettono agli avversari di rientrare fino al 49-38.
Con 3 triple in fila Torcida arriva fino al -8 a metà dell'ultimo quarto ma una "bomba" di 'Zo e 5 punti in fila di Mingo ripristinano la doppia cifra di vantaggio che solo per qualche errore di troppo ai liberi nel finale non viene portata fino al 40'. Finisce 63-54.
Aurora Boosters Vedano - A.S. Dil. Torcida Varese 63-54 (24-4; 16-20; 9-14; 14-16)
Tabellino: Mingo 25, Dario 13, Ale 9, Demian 5, Daw 4, 'Zo 3, Cece 2, Fabio 2.

22 marzo 2010

CSI: VEDANO RILANCIA LE SUE SPERANZE DI SALVEZZA BATTENDO SOLBIATE 56-48

I Boosters iniziano nel modo migliore il rush finale che cercherà di portarli alla salvezza diretta battendo Solbiate e ribaltando anche la differenza punti (-7 all'andata), seppur questo dato probabilmente non avrà grande valenza, vista la differenza di punti in classifica.
La partita inizia nel migliore dei modi per i padroni di casa che sono aggressivi in difesa e discretamente pericolosi in attacco. E dove non arriva la precisione degli esterni, ci pensa la puntualità a rimbalzo d'attacco di Mingo che converte gli errori dei compagni. Il diario lievita col passare dei minuti scollinando già oltre la doppia cifra prima della fine del quarto: 20-9 alla prima sirena.
Solbiate però, non è così "brutta" come può sembrare e nel secondo periodo, una volta riorganizzate le idee, si rende molto più pericolosa in attacco, riavvicinandosi nel punteggio. 3 triple consecutive (2 Max, 1 Ale) consentono però ai Boosters di gestire il vantaggio e arrivare all'intervallo sul 33-22.
Gli ospiti rientrano dagli spogliatoi più tonici rispetto ai padroni di casa e in pochi minuti ricuciono il gap, arrivando fino al -4. I vedanesi sono un po' in secca offensiva e faticano a contenere le penetrazioni dei piccoli di Solbiate. E' una provvidenziale tripla di Enzo a ristabilire le distanze e a fine quarto il tabellone dice 42-36.
Solbiate spara le ultime cartucce in avvio di ultimo periodo, ma Vedano è brava a controllare i ritmi, cercare punti facili vicino a canestro e convertire con buona precisione i liberi che mantengono a distanza di sicurezza gli avversari. All'ultimo giro di orologio sono 2 fondamentali recuperi di Daw a consentire ad Enzo di andare in lunetta per ribaltare anche la differenza canestri rispetto all'andata.
Aurora Boosters Vedano - Basket Solbiate 1981 56-48 (20-9; 13-13; 9-14; 14-12)
Tabellino: Mingo 16, Max 9, Ale 9, Daw 7, Enzo 7, Dario 4, Pelle 4, 'Zo, Cece, Fabio, Rubes, Demian n.e.

16 marzo 2010

FIP: IL TESTA-CODA DELLA CLASSIFICA FINISCE COME DA PREVISIONI, 68-36


Una partita che già sulla carta si presentava facile, visto che si affrontavano la prima e l'ultima in classifica con bilanci esattamente allo specchio (8 vinte e 0 perse l'una, 0 vinte e 8 perse l'altra), perde di qualsiasi contenuto visto che gli ospiti si presentano con soli 5 effettivi.
Coach Bonetti può quindi approfittare del match per concedere spazio a chi ha finora avuto minutaggi inferiori e non deve recriminare troppo sulle assenze, in particolar modo nel settori lunghi. Ecco che quindi, con molti possessi a disposizione, emerge anche il talento di Demian che firma il season-high a quota 13, miglior marcatore dell'intero incontro. Segue a ruota, a quota 12, Enzo che segna tutti i suoi punti dall'arco, mentre chiudono in doppia cifra anche Mingo e Dario. Ale e Daw, schierati costantemente da lunghi, e Max si accontentano delle "briciole" mentre Cece e Vito, appena rientrati, possono mettere minuti nelle gambe in cerca della migliore condizione dopo i lunghi stop.
La partita a ben poco da raccontare. Corpus&Ratio riesce a ridurre al minimo i danni nel quarto iniziale ed in quello finale, quando la partita ormai segnata non concede più stimoli, mentre cede di schianto nei quarti centrali (38-12 in questi 20 minuti).
Aurora Boosters Vedano - Pall. Corpus&Ratio 68-36 (18-10; 23-8; 15-4; 12-14)
Tabellino: Demian 13, Enzo 12, Dario 10, Mingo 10, Ale 8, Daw 6, Max 5, Cece 2, Vito 2.

13 marzo 2010

CSI: UNA BUONA RIPRESA NON CANCELLA UN DISASTROSO PRIMO QUARTO. FINISCE 78-52 PER CUORICINO

Cuoricino si conferma "bestia nera" dei Boosters, che non sono mai riusciti a battere la compagine di Cardano al Campo. Più alti, più massicci e più precisi al tiro, i padroni di casa affondano i colpi in un primo quarto dove i vedanesi appaiono troppo timorosi nell'attaccare il canestro, accontentandosi di molti tiri dal perimetro, in una serata dove però le percentuali non sostengono le speranze ospiti. Cuoricino non sbaglia nulla, nè da sotto nè dall'arco, ed il divario quindi lievita col passare dei minuti fino al torrenziale 29-7 della prima sirena.
Non sembra cambiare l'inerzia nel secondo quarto, con Cuoricino che tocca anche i 30 punti di vantaggio, prima che i Boosters registrino finalmente la difesa ed inizino ad attaccare con un po' più di convinzione, ricucendo parzialmente il margine prima dell'intervallo: 47-21.
Tutt'altra partita quella che si vede nella ripresa. Con la gara ormai segnata i vedanesi giocano con più leggerezza, riuscendo ad esprimere un basket più gradevole e soprattutto giocando alla pari con degli avversari apparsi dei marziani nella prima metà di gara. Il terzo quarto finisce 16-15 per i padroni di casa sul 63-28.
Il copione si ripete nell'ultimo parziale, con i Boosters che riescono a recuperare fino al -13 prima che Cuoricino riprenda un margine più confortante chiudendo sul 78-52.
Pall. Cuoricino Cardano al Campo - Aurora Boosters Vedano 78-52 (28-7; 19-14; 16-15; 15-16)
Tabellino: Mingo 17, Daw 12, Ale 10, 'Zo 5, Lange 2, Vito 3, Enzo 3, Demian.

10 marzo 2010

FIP: VERGOGNOSA PRESTAZIONE DEI BOOSTERS CHE SALVANO L'IMBATTIBILITA' SOLO NEL FINALE. 49-51 CONTRO LA PALL. CASBENO


Indecorosa gara quella giocata ad Azzate dove i Boosters rischiano di perdere l'imbattibilità in 2a divisione. Non possono certo essere una scusante le assenze (Daw, Gigi, Max, Zo, Fabio, Luca) o i freschi rientri di Vito e Cece perchè il (non) basket mostrato per lunghi tratti della partita cancella quanto di buono fatto vedere di recente dai ragazzi di Vedano.
Il primo quarto è sintomatico dell'andamento del match. Si segna col contagocce (da una parte e dall'altra), con facili lay-up o tiri, a volte costruiti anche bene, che non ne vogliono sapere di entrare. Per quasi tutto il periodo sono più i minuti trascorsi che i punti totali mandati a segno dalle 2 squadre (dopo 6' si è ancora su 3-2) e solo una "fiammata" finale di Casbeno porta all'8-4 della prima sirena.
Neanche l'ingresso di Ale sembra sbloccare la situazione, ma dopo i primi minuti di "impasse" il punteggio inizia (finalmente) a lievitare. Con 8 punti di Mingo inframezzati da 5 di Ale e con i 5 finali di Dario i Boosters sembrano prendere l'inerzia della partita ed all'intervallo comandano 19-24.
Una pacchiana disattenzione in avvio di ripresa sembra azzerare l'entusiasmo degli ospiti quando imporvvisamente si "accende" Ale: 3 canestri in fila (2 triple) ed ecco servito il massimo vantaggio sul 23-35. Quando sembra che la partita abbia trovato un padrone, però, gli uomini di coach Bonetti si "addormentano": 11-0 di parziale e gara riaperta, anche se Vedano è ancora avanti 34-38 all'ultima pausa.
Il sorpasso è però dietro l'angolo ed arriva sul 39-38 con Casbeno che allunga fino al 43-40. I Boosters agguantano nuovamente il pareggio a quota 43 e sorpassano sul 45-46, ma i padroni di casa tornano avanti 49-46 sbagliando i liberi del +4. Vito accorcia con un libero ed il pareggio è opera di Pelle. Mancano però 24" e Casbeno ha quindi la palla della possibile vittoria. Sulla rimessa a metà campo, però, Dario è lesto nell'anticipo e deposita in contropiede i 2 punti del 49-51. I padroni di casa hanno l'ultima chance del pareggio, ma il tiro sulla sirena è lungo e i Boosters portano a casa 2 punti in una gara da dimenticare al più presto.
Pallacanestro Casbeno - Aurora Boosters Vedano 49-51 (8-4; 11-20; 15-14; 15-13)
Tabellino: Mingo 17, Ale 16, Dario 9, Pelle 6, Lange 2, Vito 1, Cece, Enzo, Demian.